splash_morri.jpg

NAPOLI COMICON PARTNER DEL SICAF C'E' ANCHE FUTURO ANTERIORE! PDF Stampa

sicaf_2010.png

 

 

 

 

 

 

 

 

Come già annunciato la settimana scorsa, Napoli COMICON è ancora una volta partner di un grande evento internazionale, il SICAF (Seoul International Cartoon & Animation Festival) che si terrà nella capitale coreana dal 21 al 25 luglio.
In questo importante appuntamento internazionale, una delle mostre di rilievo sarà dedicata ai "Black Italian Comics", che raccoglie due delle più apprezzate esposizioni dell'edizione NERA del salone partenopeo conclusosi in maggio scorso, ovvero la retrospettiva sui Fumetti Neri propriamente detti, quelli che ebbero grande successo popolare tra gli anni 60 e 70, e l'attualità del Fumetto Italiano, rappresentata dalla collettiva di Futuro Anteriore, giunta alla decima edizione nel 2010.

 

"Fumetti Neri, o del fattore K" era il titolo suggestivo della mostra di originali dedicati ai pocket comics degli anni 60, partendo dal successo, unico ancora attuale, del ladro mascherato più famoso d'Italia, ovvero Diabolik; la rottura stilistica e contenutistica che il personaggio delle sorelle Giussani compie dal 1962 in poi, ispira la nascita di molti epigoni, protagonisti di storie negative, cattive e dalle tematiche adulte, che si spingeranno fino a lambire e a miscelare il porno e l'horror, lo splatter e la cronaca nera, in un tripudio di fumetti spesso dozzinali e "sbrigativi", ma che a vedere oggi le tavole originali, e le tante copertine a colori, possedevano un notevole valore artistico; oltre ad essere state innegabilmente fucina di talenti spesso sorprendenti come Manara, Magnus, Frollo, che hanno tutti cominciato la loro carriera con questo genere di fumetti. La mostra si dipanerà appunto in un omaggio al persoanggio dell'Astorina, con riproduzioni dello storico numero 1 di Zarcone, e le tavole originali del remake della stessa storia che GIuseppe Palumbo e Alfredo Castelli realizzarono nel 2002. Prosegue poi con tavole in BN di Magnus e Manara fra gli altri, con albi storici provenienti dalla collezione della casa d'aste Little Nemo di Sergio Pignatone, e si conclude con una lunga galleria delle copertine a colori di alcune storie, da Oltretomba a Jacula, da Isabella a Terror, la maggior parte delle quali provenienti dal Museo del Fumetto di Lucca, che conserva parte dello storico Fondo Cavedon.

Futuro Anteriore è l'annuale ricognizione che COMICON e Centro Fumetto Andrea Pazienza di Cremona dedicano al "presente" del fumetto italiano, selezionando autori che siano in quel momento storico già in attiva produzione, ma che siano anche da valorizzare meglio, per la loro capacità di ricerca formale e contenutistica, che, si spera, rappresenti anche il miglior Futuro per la nostra Nona Arte. Ogni anno il team composto da Michele Ginevra, Emiliano Rabuiti e alino, con la collaborazione di Antonio Iannotta, Lorenzo Raggioli e Glauco Guardigli, chiede ad una decina di autori di interpretare, con una storia inedita breve, un argomento scelto in relazione al tema di Napoli COMICON, che negli ultimi 4 anni, era un colore della stampa tipografica, ovvero la storica sigla CMYK; la K finale è proprio il colore NERO, protagonista del salone napoletano 2010, e dello spunto di Futuro Anteriore, dal titolo "Dura la vita dell'Uomo Nero" che è anche ora un libro-antologia-catalogo, che vi spingiamo a richiedere a noi, al CFAPAZ, e alle vostre librerie. Su questo tema si sono così scatenate le fantasie dei nostri 9 (in verità 11, con la presenza di due sceneggiatori) artisti, in un tripudio di varietà di stili grafici e tematici, che ora appunto saranno ammirati dal pubblico coreano, assieme ad altre tavole esemplificative della produzione dei singoli autori. 

 http://www.comicon.it/news.php?id=153