splash_nicoz.jpg

APERTURA LUSINGHIERA PER LA MOSTRA SU DIABOLIK PDF Stampa

inaug_diabolik.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

comunicato stampa

Già trecento persone, anche provenienti da fuori Cremona, hanno visitato la mostra dedicata ai cinquant’anni di Diabolik, organizzata dal Centro Fumetto “Andrea Pazienza”, dal Comune di Cremona e dalla casa editrice Astorina. La cerimonia inaugurale ha visto la partecipazione dell’Assessore comunale Jane Alquati, dei responsabili del Centro, degli autori Giorgio Montorio, Angelo Palmas, Diego Cajelli, Matteo Buffagni, del redattore Andrea Pasini e dello studioso Davide Barzi che ha scritto una biografia dedicata alle sorelle Giussani, creatrici di Diabolik. Il pubblico ha molto apprezzato l’allestimento dell’esposizione che propone non solo le pagine del fumetto ma anche documenti, oggetti, testimonianze e numerosi prodotti che dimostrano il successo raccolto dal Re del Terrore e il favore con cui è seguito non solo in Italia ma anche all’estero.  

Attraverso venti teche si ripercorre la cinquantennale storia di Diabolik, per poi scoprire le prime tavole originali del numero uno, disegnate da un misterioso autore, che faceva di cognome Zarcone, poi sparito per sempre... Un’altra sezione importante è stata curata direttamente dal Cfapaz e propone un intero episodio della serie, intitolato La donna dagli occhi di gelo, di cui vengono esposte sia la sceneggiatura completa che tutte le tavole definitive. Altro pezzo forte sono le tavole originali di Uno Stradivari per Eva Kant, breve episodio realizzato appositamente per la tappa cremonese della mostra di Diabolik, in cui si vede il pericoloso eroe in calzamaglia nera agire proprio a Cremona e rubare in modo rocambolesco uno Stradivari, in un ipotetico futuro in cui viene inaugurato l’imminente Museo del Violino. La mostra offre anche un angolo di lettura con centinaia di albi a disposizione e abbellito da alcune tavole del collezionista cremonese Marco Cortellazzi. Infine c’è anche un’ampia esposizione di pubblicazioni e oggetti a cura del Diabolik Club.

Si sottolinea con soddisfazione che in un momento di crisi generale,questa mostra non ha comportato oneri diretti per l’Amministrazione comunale, che ha collaborato fornendo la prestigiosa sale e tramite la disponibilità del proprio personale. I costi sono coperti dal book shop e dalla collaborazione di alcuni sponsor tecnici locali che hanno garantito con grande qualità alcuni servizi e prestazioni necessari per l’organizzazione dell'evento.

Anche per la tappa cremonese della mostra, sarà utilizzato il catalogo prodotto da Napoli Comicon. 

La mostra è aperta al pubblico dal martedì alla domenica, dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 15.00
alle 18.30, chiuso il lunedì.

Ingresso libero.

Sono previsti altri appuntamenti che saranno annunciati nei prossimi giorni.

Pubblicazioni

• La donna dagli occhi di gelo. Sceneggiatura originale completa dell’episodio scritto da Luciana Giussani. Stampa anastatica delle veline dattiloscritte con tavole fumetto a fronte. A cura del Centro Fumetto «Andrea Pazienza»

• Uno Stradivari per Eva Kant. Albetto speciale con sceneggiatura di Andrea Pasini per i disegni di Giorgio Montorio

• Grosso colpo a Cremona. Cartella celebrativa per i cinquant’anni di Diabolik, a tiratura limitata, numerata e firmata dagli autori Zaniboni, Montorio e Barzi con riproduzioni delle 3 tavole eseguite durante il “Diabolik Day” organizzato dal Centro Fumetto nell’aprile 2007

Web

http.//www.diabolik50cr.it
pagina facebook: diabolik50cr