splash_parisi.jpg

Il pessimo titolo di un giornale locale danneggia il Centro Fumetto PDF Stampa
Indice articolo
Il pessimo titolo di un giornale locale danneggia il Centro Fumetto
I Nodi Critici
La lettera del Consigliere Emiliano Ferrari
La risposta del Presidente Andrea Fenti
La lettera dei Volontari e Operatori
Sulla polemica interviene anche Arcicomics

"E' CAOS PER IL CENTRO FUMETTO"

Così titola, con un richiamo in prima pagina, il settimanale Il Piccolo Giornale, nella sua edizione del 3 febbraio 2007.

L'articolo prende spunto da una lettera inviata al giornale dal consigliere dell'Associazione Emiliano Ferrari.
I consiglieri dell'Associazione sono in tutto quindici: tre per ciascuno dei cinque enti soci del Centro Fumetto, cioè Comune di Cremona, Provincia di Cremona, Comune di Crema, Comune di Casalmaggiore e Arcicomics.

Emiliano Ferrari è stato nominato dal Comune di Cremona ed è espressione della minoranza (Lega Nord).

Alleghiamo i link per la consultazione dell'articolo:

pdf Copertina del Piccolo Giornale 261.34 Kb

pdf Articolo dal Piccolo Giornale 125.78 Kb

Ferrari contesta alcuni inadempimenti (tra cui la mancata convocazione seconda assemblea nel 2006 e la mancata nomina di un tesoriere e di un segretario) che si ripercuotono negativamente sulla gestione dell'Associazione, non sostenuta adeguatamente dalla maggior parte degli stessi enti che la compongono. Lo stesso Ferrari distingue comunque tra i problemi dell'Associazione come istituzione e l'attività che invece lui stesso riconosce come "intensa" e che la rendono una delle più importanti realtà nazionali.

Il Piccolo GiornaleAnche l'articolo de Il Piccolo Giornale propone una disamina della situazione ampia e in qualche modo partecipe e preoccupata dei problemi che sta vivendo il Centro Fumetto. In particolare sono evidenziati i rapporti in fase di stallo con la Provincia, che impediscono alla biblioteca di entrare, come annunciato dallo stesso ente, nel sistema bibliotecario provinciale.

Purtroppo, la direzione del giornale ha scelto un titolo pesante, sensazionalistico, che fa pensare che tutto il Cfapaz viva nel caos.

Tanto è vero che AF News ha sbrigativamente richiamato il termine "caos?" nella relativa notizia pubblicata on line.

http://www.afnews.info (vedi data 11 febbraio)

http://www.afnews.info/public/afnews/viewnews.pl?newsid1171187096,49773,.htm

Il Presidente Fenti ha preparato una lettera al giornale in cui riconosce i problemi dell'Associazione e che stigmatizza pacatamente il modo con cui Il Piccolo ha voluto dare risalto.

Anticipiamo la lettera nei paragrafi successivi.

Centro Fumetto Da parte nostra vogliamo sottolineare che il Centro Fumetto "Andrea Pazienza" NON E' NEL CAOS!
Tutta l'attività in corso prosegue: la biblioteca, le pubblicazioni, la partecipazione a fiere e ad eventi, le progettualità locali (Attraversarte) e nazionali (Futuro Anteriore) e tanto altro ancora.

Vogliamo anzi rivendicare il merito di aver saputo rapportarci negli anni con le istituzioni locali, riuscendo a realizzare uno dei punti di riferimento per il fumetto più noti e apprezzati a livello nazionale.

Chi ci legge è spesso un addetto ai lavori e forse conosce perfettamente cosa vuol dire fare attività sul fumetto in collaborazione con l'Amministrazione pubblica, che ha standard sempre più altri a fronte di finanziamenti sempre minori. Siamo riusciti a costuire e mantenere qualcosa di importante e non ci arrenderemo anche di fronte a problemi come quelli che stiamo vivendo in questi mesi.

Dunque ci auguriamo che si possa ripristinare una relazione efficace e positiva tra l'Associazione e gli enti che la compongono.